• sabato , 26 maggio 2018

5 esercizi per migliorare la memoria

Hai la sensazione di dimenticare tutto: di prolungare l’assicurazione, di chiamare il dentista, di comprare le carote per il minestrone? Hai già dimenticato tutto quello che hai studiato ieri e non riesci a liberarti da quella fastidiosa sensazione di angoscia?

Può capitare di essere un po’ distratti e dimenticare i discorsi fatti, le scadenze, o quando è nato Pavese (anche se te l’hanno detto e l’hai riletto un milione di volte prima dell’esame). Purtroppo non possiamo prevenire che la nostra memoria si indebolisca, ma possiamo fare dei piccoli esercizi quotidiani per migliorarla.

Fai attività fisica aerobica

“30 minuti di attività fisica al giorno; camminare, andare in bici o qualsiasi altro tipo di allenamento aerobico, consente al cervello di ottenere più ossigeno,” sostiene l’esperto dr. James Mastriani. Fare un po’ di movimento sano ogni giorno non è solo per chi vuole tenere in forma i propri muscoli, ma anche per chi vuole alimentare le cellule cerebrali!

Memoria-500x325

Adotta la tecnica “SNAP”, ogni giorno

Dr. Gary Small, professore di psichiatria e scienze bio-comportamentali all’Università di California, spiega una tecnica per “memorizzare quasi tutto”. La chiama tecnica “SNAP”: il primo passo è di guardare bene, il secondo passo è di crearsi un’immagine propria nel cervello e il terzo passo è di connettere i due elementi insieme. Se vogliamo ricordarci del nome di una persona, dobbiamo connettere il nome con l’immagine del viso, cercando di memorizzare magari qualche particolare “strano” (orecchie grandi, naso piccolo …). Vale anche per le materie a scuola!

Usa le immagini che vedi dappertutto

Una tecnica molto utile che può diventare anche un passatempo carino, è la tecnica “freeze frame”. Quando aspettiamo un autobus ad esempio, siamo circondati da immagini: possiamo usarle per allenare il cervello. Si tratta di guardare l’immagine per qualche secondo, poi chiudere gli occhi e cercare di ricordare più dettagli possibile:colori, forme, il numero di oggetti o di persone sull’immagine … Possiamo ripetere la tecnica più volte e ovunque!

Metodo dei collegamenti

Un altro metodo facile che può essere usato da tutti; anche dai bambini: il metodo dei collegamenti. Hai una lista di parole a caso, ad esempio: finestra, occhiali, cactus, penna, braccialetto, bottiglia, coniglio. Cerca di ricordare tutta la sequenza nel corretto ordine. Un po’ difficile, vero? Ma se usi la tecnica dei collegamenti diventa facile! “Consiste nel creare una sorta di storia che coinvolga nella giusta successione delle immagini associate alle parole memorizzate,” spiega Enrico Digiuli. Ad esempio: sono a casa davanti alla finestra, c’è troppo sole, quindi mi metto gli occhiali, gli occhiali sono verdi come il cactus sul davanzale…

Mangia bene per la concentrazione

Se vuoi migliorare la memoria prima degli esami, aggiungi alla tua dieta quotidiana dei cibi che stimolano il cervello: mirtilli, broccoli, thè verde, curcuma, ashwagandha (radice indiana), noci, spinaci, semi di zucca … Ognuno di questi cibi contiene delle sostanze utili per il cervello e per il sistema nervoso.

Related Posts