• mercoledì , 19 dicembre 2018

Andare dal dentista ogni 6 mesi è necessario per una buona salute orale?

Molti di noi pensano che dovremmo andare dal dentista ogni sei mesi, anche se non è quello che poi viene fatto in realtà. Tuttavia, è necessario discutere se i controlli biennali siano realmente necessari. In effetti, non è nemmeno chiaro da dove provenga il detto dei sei mesi.

Alcuni ritengono che risalga al XVIII secolo, molto prima dell’avvento di studi randomizzati e controllati che potevano testarne i benefici.

Le persone con molti problemi con i denti, naturalmente, hanno bisogno di visitare spesso il dentista. Ma per quanto riguarda gli altri?

Quando i bambini hanno appena sviluppato i loro primi denti permanenti all’età di 6-8 anni hanno bisogno di questi controlli regolari? Negli anni dell’adolescenza, i denti sono meno vulnerabili, fino a quando i denti del giudizio non arrivano, quindi il rischio varia in diversi momenti della vita.

Nel 2000, tre quarti dei dentisti intervistati a New York raccomandavano controlli biennali, nonostante l’assenza di studi che esaminassero se la frequenza delle visite faceva la differenza per i pazienti a basso rischio di carie o malattie gengivali. Oggi molte organizzazioni di dentisti raccomandano ancora controlli ogni sei mesi.

Ma per diversi decenni alcuni hanno sostenuto che la scelta di sei mesi come spazio ideale tra le visite è piuttosto arbitraria. Nel 1977 Aubrey Sheiham, un professore di salute pubblica dentale di Londra, ha pubblicato un articolo su The Lancet lamentando la mancanza di prove per i controlli biennali. Dopo quasi 40 anni, continua a essere lo stesso!

Nel 2003 una revisione sistematica ha esaminato la ricerca che era stata fatta. I risultati sono stati misti. Alcuni studi non hanno riscontrato differenze tra il numero di denti cariati, otturazioni o denti mancanti in coloro che frequentavano frequentemente il dentista e quelli che non l’hanno fatto, mentre altri studi hanno riscontrato meno otturazioni in coloro che sono andati regolarmente dal loro dentista. Quando si trattava di gengive, la maggior parte delle ricerche non ha riscontrato differenze nella quantità di sanguinamento, placca o gengivite nei denti permanenti. Uno studio ha scoperto che andare dal dentista più di una volta all’anno non ha fatto alcuna differenza per le dimensioni dei tumori alla diagnosi con cancro orale, mentre un altro ha rilevato che se le persone aspettavano più di un anno tra una visita e l’altra, i tumori potrebbero essere più avanzati quando sono stati trovati .

C’è qualcos’altro che dobbiamo ricordare. Anche quando uno studio rileva, ad esempio, che i bambini che vanno dal dentista hanno spesso meno otturazioni, potrebbero esserci altri fattori influenti. Questi stessi bambini, ad esempio, potrebbero avere altri vantaggi; potrebbero appartenere a un gruppo socioeconomico più elevato, mangiare più sano e avere un’attrezzatura dentale di migliore qualità.

Inoltre, c’è uno scopo secondario alle visite dentistiche. Anche se il dentista non individua alcun problema, è importante che ti ricordino di continuare a curare i tuoi denti e pulirli correttamente, prevenendo così la comparsa di problemi e avendo così la possibilità di intervenire in modo rapido al nascere , ad esempio, di una carie.

dentista

Quante volte dovresti visitare il dentista, allora?

Molti dentisti raccomandano di visitare il dentista per una igiene orale almeno ogni sei mesi e questo è molto importante, perché anche con una corretta igiene orale, lavandosi i denti doopo ogni pasto, quindi interrompendo il processo di calcificazione della placca, non si riesce ad eliminare i residui di cibo e batteri nascosti sotto le gengive, difficilmente raggiungibili con il normale spazzolino o dal filo interdentale.

Questo favorisce a formazione di placca e accelera il processo carioso che va ad intaccare lo smalto.

Quindi, visto che il processo carioso è molto lento e si manifesta dopo un periodo di circa 6 mesi, se la placca e il tartaro, non vengano rimossi attraverso una pulizia dentale professionale dal vostro dentista in questo breve tempo, è probabile l’insorgere di carie.

Da tenere sempre presente che le carie agli inizi, sono asintomatiche e difficili da individuare dal paziente, ma quando iniziano a far male, lo stato è già avanzato!

Inoltre una buona igiene orale realizzata da un dentista professionale come il centro di Implantomat, che si occupa non solo del settore di ortodonzia, implantologia e chirurgia dentale, ma anche di tutto il mantenimento dei vostri denti, terrete lontane malattie gengivali e parodontite, più nota come piorrea.

Chi ha problematiche, invece, richiede delle visite di controllo più frequenti, secondo patologia.

 

Related Posts