• mercoledì , 28 febbraio 2024

Perché rivolgersi a una consulenza di marketing prima di lanciare una startup?

Una delle caratteristiche principali di una qualsiasi startup è quella di non avere mai abbastanza persone per ognuno dei compiti da svolgere, e di certo il marketing non fa eccezione. Il dilemma è sempre lo stesso: assumere più personale o rivolgersi ad un’agenzia di marketing? Nelle prossime righe vedremo insieme perché la seconda opzione, in alcuni casi, è da considerarsi migliore.

Startup e reparto marketing interno

Nel momento in cui nasce una startup, ogni singolo centesimo del budget riservato al marketing deve essere impiegato per distinguere il proprio business da quello dei competitor, con lo scopo di raggiungere il segmento di mercato desiderato. Molti fondatori decidono di assumere risorse interne. Non c’è nulla di sbagliato in questo, a patto di avere il budget adeguato per inserire 4-5 dipendenti in grado di tenere d’occhio la propria strategia di marketing.

 

Altri startupper, invece, sono convinti che sia meglio rivolgersi ad un’agenzia di marketing esterna. In realtà non esiste una scelta giusta e una sbagliata, perché ogni caso merita la sua valutazione. Un aspetto da tenere in considerazione nel momento in cui ci si trova di fronte alla creazione di una strategia, è che il marketing non può mai essere una soluzione tutto-in-uno. Proprio per questo motivo è di fondamentale  importanza avere un team composto da specialisti in vari ambiti di marketing.

Solamente in questo modo sarà possibile far funzionare il tutto. Purtroppo, però, questo è un tipo di condizione difficilmente realizzabile per una startup che voglia implementare internamente una strategia di Inbound Marketing. Questo perché sarà necessario assumere chi si occupa della creazione dei contenuti, chi analizza i dati, chi svolge attività di SEO e SEM, chi gestisce i social network, chi cura la parte grafica, e tanto altro ancora.

Startup e agenzie di marketing

Rivolgendosi ad un’agenzia di Inbound Marketing, la startup potrà accedere a un team di esperti con competenze specifiche, capaci di gestire ogni parte della strategia. Le agenzie di marketing lavorano come un reparto esterno all’azienda, e per questo motivo non richiedono molta gestione da parte dello startupper. Sarà sufficiente una spiegazione iniziale sul prodotto offerto, su quella che è la storia dell’azienda e chiaramente sulla tabella di marcia fissata per raggiungere gli obiettivi.

Oltre a queste informazioni, non sarà necessario fornire molte altre direttive, perché sarà direttamente l’agenzia a occuparsi della creazione dei calendari di contenuti da pubblicare, dell’ideazione di campagne sponsorizzate e di tutta la gestione del lavoro quotidiano. In sintesi, rivolgersi ad un’agenzia è la scelta migliore se si intende far crescere la propria presenza online, ma come spesso accade non si ha tempo per gestire l’intero processo.

Inutile sottolineare come in questo ambito siano in tanti a fare promesse, non sempre mantenute. Rivolgersi a Sportello e Innovazione, invece, significa avere la certezza di poter contare su qualcuno capace di assistere all’intero processo di creazione della startup, un partner sempre presente fatto di professionisti esperti in pianificazione, gestione e innovazione d’impresa.

 

 

Related Posts

Leave A Comment