• mercoledì , 22 settembre 2021

Pannelli coibentati: caratteristiche e vantaggi di questa risorsa davvero preziosa

Analizziamo insieme le caratteristiche che contribuiscono a rendere i pannelli coibentati una soluzione vantaggiosa e conveniente per tutti coloro che decidono di isolare la propria casa in maniera semplice ed efficace.

Cosa sono i pannelli coibentati?

Quando si parla di pannelli coibentati si parla di strutture metalliche che vengono poste lungo le pareti o sotto i tetti, poiché sono in grado di fornire una grande copertura isolante a seguito dellepannelli coibentati proprietà che li contraddistinguono.

Solitamente si tratta di risorse che prevedono degli strati di materiali, come metallo e legno, e anche sostanze isolanti che riescono ad escludere fenomeni termici e acustici grazie a una grande resistenza meccanica e funzionale.

La loro forma caratteristica è costituita da lamine interposte con un materiale isolante al loro interno.

Le caratteristiche principali dei pannelli coibentati

Nella maggior parte dei casi, i pannelli coibentati sono delle strutture molto facili da montare e che si adattano molto bene ad ogni tipo di struttura, in quanto sono molto leggeri e resistono molto bene a danni meccanici e all’usura del tempo o degli agenti atmosferici.

Essi vengono realizzati in base alle esigenze del cliente, in quanto possono adeguarsi perfettamente a coperture curve o piane e possono essere riprodotti in base all’effetto che si desidera.

Tra i più diffusi troviamo i pannelli coibentati in simil legno, lamiera o pietra.

Essi possono essere utilizzati sia per ambienti interni, in modo da garantire un isolamento termico e acustico, sia per i pavimenti, soprattutto qualora si faccia uso di acciaio zincato o legno idrofugo.

Possono inoltre essere posizionati nella zona delle sottotegole, in modo da limitare le infiltrazioni ed evitare che l’umidità riesca a svolgere la sua azione, facendo marcire i vari materiali che compongono il tetto.

Perché conviene scegliere i pannelli coibentati?

Avvalersi di questa risorsa può comportare una grande serie di vantaggi.

In primo luogo, i pannelli coibentati sono molto economici e facili da montare.

I materiali impiegati nella realizzazione di questi pannelli sono di ottima qualità, il che li rende impermeabili e molto resistenti verso gli agenti esterni.

Inoltre, si tratta di strutture che garantiscono un alto livello di isolamento termico ed acustico e non permettono alcun tipo di infiltrazione.

Quali sono i materiali più utilizzati per la produzione dei pannelli coibentati?

I pannelli coibentati possono essere realizzati con materiali diversi. Tra quelli più diffusi troviamo sicuramente il legno, in quanto si tratta di una sostanza naturale che spesso viene ricreata dagli scarti di lavorazione del prodotto, oppure il sughero che deriva dal primo e presenta grandi potenzialità dal punto di vista tecnico e meccanico.

Esistono tanti altri materiali che possono essere inclusi nella lavorazione dei pannelli coibentati, come ad esempio la carta che ha un’ottima funzione isolante; la paglia che garantisce un valido isolamento termico e l’argilla, che può contrastare la formazione della umidità.

Anche il poliuretano è un’ottima soluzione, in quanto offre una grande capacità isolante ed è molto economico, così come la lana di roccia, che deriva da scarti di produzione ma non per questo offre una resa inferiore agli altri materiali citati finora.

Related Posts

Leave A Comment